pensierifluidi

27 gennaio 2012

Comode commemorazioni

Filed under: Memorie e Resistenze,pensierifluidi — franpiedifreddi @ 17:39
Tags: , ,

Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col terrore dell’intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l’informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti modi sottili la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l’ordine, ed in cui la sicurezza dei pochi privilegiati riposava sul lavoro forzato e sul silenzio forzato dei molti.

(Primo Levi, L’asimmetria e la vita – Corriere della sera, 8 maggio 1974)

 

Oggi non c’è tempo per la memoria. O meglio, io non ho molto tempo da dedicare alla memoria.

Ho il sospetto che sia una condizione condivisa da molte persone vista la blanda deriva commemorativa che sta prendendo la giornata del 27 gennaio anno dopo anno.

Dovrebbe chiamarsi “Giornata della commemorazione” per essere un po’ più coerenti: lo spot televisivo commemorativo; il discorso istituzionale commemorativo; il film a tema commemorativo; la mostra fotografica commemorativa; lo spettacolo teatrale commemorativo. Il tutto concentrato nella giornata della commemorazione o nella settimana della commemorazione, giusto per commemorare un po’ di più.

Commemorare è comodo e facile, ma inutile.

Ricordare diventa sempre più faticoso e difficile.

Approfondire per capire la natura e le condizioni di certi eventi è apparentemente impossibile perché non è sufficiente un giorno all’anno.

Eppure basterebbe solamente leggere ogni tanto qualche pagina di Primo Levi.

Blog su WordPress.com.