pensierifluidi

10 dicembre 2008

perturbazione capitale

Filed under: pensierifluidi — franpiedifreddi @ 11:13
Tags: , , , , ,

Visioni e frasi spezzettate si affacciano di nuovo alla mia mente, l’inverno e il freddo le han portate..
Mi sono canticchiata questa canzone nella testa per due giorni. Non è ancora inverno, ma le strade affollate sono le stesse, il clima frizzante e terso è lo stesso, il cielo azzurro e limpido è lo stesso..
E ancora non sai come potrai trovare lungo i muri un’esperienza; sapere vorrai, ma ti troverai due anni dopo al punto di partenza..
Non credo, tutto sommato, di stare a quello stesso punto di partenza.. ma camminare lungo quella strada, lasciar correre lo sguardo sul tramonto da quella terrazza, sentire quelle voci, respirare quel profumo di caldarroste un po’ mi stranisce..
E senti ancora quelle voci di mezzi amori e mezze vite accanto; non sai però se sono vere o sono dentro all’anima soltanto; nei sogni che hai, sai che canterai di fiori che galleggiano sull’acqua.. o di fiori tra i capelli, di giostre coi cavalli, di zucchero filato e maglioni di lana..
L’inverno ha steso le sue mani e nelle strade sfugge ciò che sento.. mentre si definiscono i contorni di ciò che non sento.. però mattino verrà e ti porterà le silouhettes consuete di parvenze; poi ti sveglierai e ricercherai di desideri fragili esistenze..
E non lo so più se mi stanno bene queste parvenze consuete.. non lo so se mi bastano questi desideri fragili.. vorrei stupirmi, ricredermi. Vorrei dei desideri forti e comuni, da esprimere e realizzare.. Mi piacerebbe tanto crederci davvero ma nel profondo si fa strada un’altra voce e non dà pace..

Annunci

10 commenti »

  1. …e pensa se te piaceva alecs britti…

    Commento di ostelinus — 10 dicembre 2008 @ 13:39 | Rispondi

  2. me buttavo ar Tevere.. ;o)

    Commento di franpiedifreddi — 10 dicembre 2008 @ 15:29 | Rispondi

  3. Come Sandra Milo in “Fantasmi a Roma”…

    Commento di ostelinus — 10 dicembre 2008 @ 16:41 | Rispondi

  4. .. come in quella scena di Pietrangeli dove la sera a Roma si muore d’amore..

    ;o)

    Commento di franpiedifreddi — 11 dicembre 2008 @ 08:42 | Rispondi

  5. Mattino verrà… io lo aspetto.

    Commento di stellavale — 11 dicembre 2008 @ 18:19 | Rispondi

  6. ehhh Roma ha sempre il suo fascino….
    E tornarci fa sempre un insolito effetto pure a me 😉

    Ciao ciao

    Commento di utente anonimo — 16 dicembre 2008 @ 11:36 | Rispondi

  7. @Vale: .. verrà.. e speriamo non sia di nuovo piovoso! =)

    @Lù: maledetto! E tu ci vai per lavoro.. viaggio in prima classe, albergo, tassì, restoràn.. ;o)

    Commento di franpiedifreddi — 16 dicembre 2008 @ 14:13 | Rispondi

  8. @Fra ehhhh daiiiiii mi tratto bene diciamo 🙂

    come fai a sapere tutte ste cose? hihhi

    Commento di utente anonimo — 16 dicembre 2008 @ 14:37 | Rispondi

  9. gawrsch!

    Commento di utente anonimo — 19 dicembre 2008 @ 11:59 | Rispondi

  10. @anonimo del #9: salute!

    Commento di franpiedifreddi — 22 dicembre 2008 @ 11:26 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: