pensierifluidi

23 maggio 2007

Cose che succedono a… Trento

Filed under: pensierifluidi — franpiedifreddi @ 16:26
Tags: ,
Che il mondo sia piccolo è locuzione comune ma anche teoria matematica.
Perciò hanno ragione sia mia nonna quando tanti anni mi fa mi diceva che le bugie hanno le gambe corte, sia quei due matematici folli di Duncan Watts e Steve Strogatz quando, appunto, sostengono che nella rete sociale, solo sei gradi separano ogni individuo da un altro qualsiasi su un qualsiasi altro posto della terra.
Detto questo, è realtà che a Trento non ci si può nascondere.
Non puoi fingerti malato per evitare quella cena noiosa col gruppo della palestra. O meglio, puoi farlo, ma devi veramente barricarti in casa perché casomai ti venisse in mente di fare due passi in centro hai la sicurezza matematica (l’hanno detto Watts e Strogatz, eh!) di imbatterti se non nell’intero gruppo, perlomeno nella sorella di uno della palestra, che hai conosciuta alla festa del compleanno di una tua collega che ora sta passeggiando con lei e che, guarda caso, è l’ex fidanzata di lui (quello della palestra)… sei spacciato. La sorella o l’ex fidanzata farà involontariamente ma inevitabilmente la spia. E tutti in palestra sapranno che ti sei finto malato pur di saltare la noiosissima cena.
A Trento non puoi nemmeno pensare di tenere nascosto un flirt.
Soprattutto quando comincia la bella stagione.
Esci a bere qualcosa con la tua bella. Giusto per fare due chiacchiere. Per conoscervi meglio. Scegliete un grazioso bar del centro. Vi accomodate sui tavolini all’esterno e… inizia la processione dei conoscenti che passando giusto per di là notano l’improbabile coppia che sorseggia un aperitivo o si gusta un gelato.
Disagio e panico da parte vostra si manifestano in sguardi bassi e saluti a denti stretti, mentre gli amici infami sberrettano ammiccanti e gongolanti.
E se il curioso compare è una vera lavandaia, coglierà sicuramente la palla al balzo e si fermerà al vostro tavolo, invocando le dovute presentazioni e celebrando le definitive esequie della privacy.
Ma Trento, luogo comune, riserva alle volte piacevoli sorprese: la scorsa settimana ho casualmente incontrato in Piazza Duomo una compaesana, vecchia amica e compagna delle medie che non vedevo e sentivo da anni. Ecchissenefrega, penserete… vabè, è solo per dire che vivere in una piccola città dove chicchesia incontra chiunque ha anche dei lati positivi. =)
Ah, un’ultima cosa, della serie “il mondo è piccolo, Trento di più, ma pure Internet non scherza”.
L’altro giorno stavo girovagando tra i blog di splinder e attirata da un post riguardante gli strani fenomeni meteorologici di martedì scorso a Trento mi sono imbattuta nel blog di un tizio che da ANNI incrocio lungo la ciclabile la mattina andando al lavoro e la sera tornando a casa… coincidenza o serendipità?
Annunci

17 commenti »

  1. O dio dio ma sei delle mie parti tu?, comunque non è vero dai che a Trento non si riesce a tenere nascosto un flirt, a meno che non ci si tromba in Piazza Garzetti

    Commento di ilBarlengo — 24 maggio 2007 @ 08:37 | Rispondi

  2. @ilBarlengo: be’, dipende quali sono le “tue parti”… ;o) comunque, hai ragione… se ci si muove con attenzione e cautela si riesce a nascondere un flirt a Trento. Io ce l’ho fatta per mesi!

    Commento di franpiedifreddi — 24 maggio 2007 @ 08:50 | Rispondi

  3. appunto…si riesce a nasconderlo sto flirt, ma se ti barrichi in casa, o no cara fra? dani

    Commento di utente anonimo — 24 maggio 2007 @ 08:53 | Rispondi

  4. Duncan Watts e Steve Strogatz non hanno tutti i torti, ma io scommetterei che i gradi in realtà sono mooooooolto di meno….. baci e lavora!!! dani

    Commento di utente anonimo — 24 maggio 2007 @ 08:55 | Rispondi

  5. @Dani: ehi! ma io STO lavorando… ahuahuahua! ;o)
    Giusto.. basta barricarsi in casa o incontrarsi nei locali in cui i curiosi amici lavandaie omofobiche non metteranno mai piede! ;o) hihihi…

    Commento di franpiedifreddi — 24 maggio 2007 @ 09:01 | Rispondi

  6. e tu chi sei?
    …mah…

    😀

    Commento di buldra — 25 maggio 2007 @ 09:12 | Rispondi

  7. no, tu chi sei!!! dani.

    Ps. buongiorno cara fra, pessimo lunedì mattina, stanca….e devo pure partire per la germania la prossima settimana, VOGLIA=0!

    Commento di utente anonimo — 28 maggio 2007 @ 08:12 | Rispondi

  8. AHHHHHHHHHH!!! ora ho capito chi sei….cavolo, ci metto a svegliarmi il lunedì mattina……. ciao e fra, ci becchiamo su msn. baci

    Commento di utente anonimo — 28 maggio 2007 @ 11:28 | Rispondi

  9. @Dani: buongiorno anche te… ;o)

    Commento di franpiedifreddi — 28 maggio 2007 @ 12:20 | Rispondi

  10. ao’, ma sei riuscita a conoscerlo QUEL tizio? Che’ sennò inizio io a sorridergli lungo la ciclabbbbbile!!! 🙂

    Commento di utente anonimo — 12 giugno 2007 @ 08:33 | Rispondi

  11. @utente anonimo (ma sgamabilisssssimo) del #10: “QUEL tizio” è passato di qua e ha lasciato il #6… ma immagino si sia risentito per via del trattamento che gli hanno riservato alcuni dei miei lettori più assidui (vedi #7)… :-/

    Commento di franpiedifreddi — 12 giugno 2007 @ 13:53 | Rispondi

  12. beh, insomma…..parliamoci chiaro. uno che come primo commento che lascia, scrive ” e tu chi sei?” si merita solo che io gli risponda “no, tu chi sei?” …certo, dopo che ho visto che è un bel pezzo di uomo, forse a posteriori, gli darei ben altro benvenuto! baci baci dani

    Commento di utente anonimo — 12 giugno 2007 @ 17:19 | Rispondi

  13. e di sicuro uno che comincia un messaggio con “aò”, è giusto poco poco sgamabile…. dani

    Commento di utente anonimo — 12 giugno 2007 @ 17:20 | Rispondi

  14. A me “utente sgamabilissimo del #10” non me l’ha mai detto nessuno!! 😉
    Cmq tieni a bada le tue lettrici più assidue che sennò te li fanno scappare tutti!! Hihihihihi!!! 😀

    Commento di utente anonimo — 19 giugno 2007 @ 10:12 | Rispondi

  15. @anonimo del #14 (e del #10…hihihi): Daniela? E chi la tiene tranquilla quella!?! ;o)

    Commento di franpiedifreddi — 19 giugno 2007 @ 12:20 | Rispondi

  16. Ciao! Ebbene sono di Trento anche io … trovato il link via una discussione su libri trentini in anobii 😉

    Solo per dire che i sei gradi di separazione sono stati resi popolari da Stanley Milgram nel 1967
    http://it.wikipedia.org/wiki/Sei_gradi_di_separazione_(sociologia)

    Ciao! 😉

    Commento di utente anonimo — 29 marzo 2008 @ 17:16 | Rispondi

  17. @Paolo (?) del #16: ciao! e benvenuto tra queste trascurate pagine..
    grazie delle precisazione.. sai, da “informatica” ho conosciuto la teoria del piccolo mondo dai matematici.. =)
    Benvenuto anche nel mondo di Anobii.. non mancare al prossimo incontro trentino! ;o)

    Commento di franpiedifreddi — 31 marzo 2008 @ 08:11 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: