pensierifluidi

14 febbraio 2007

.. e allora perche' non tornare in Argentina?!

12/02/2007 h. 10:06
Aeroporto Marco Polo di Venezia.
… sto partendo per Buenos Aires… wow!
Sorrido al pensiero di questo viaggio, il destino me l’ha regalato con una mano ma con l’altra voleva togliermelo… e tutto sembrava concorrere per evitarmi questa mezza follia, prima tra tutti la vocina della codardia, quella che qualcuno molto codardo chiama del “buon senso”… Alla fine ho cliccato “conferma” ed ora sono qui… 15 minuti all’imbarco.
Vabbè, mettiamola così: me ne vado 20 giorni in vacanza, al caldo, in Sudamerica.. a ricaricare le batterie, a prepararmi allo stress del trasloco ed alla rottura di cuore del lasciare la mansarda (e non solo!), a esorcizzare l’esaurimento che mi verrà una volta rientrata al lavoro… hihi..
.. 5 minuti all’imbarco.
 
 
stesso giorno, sul volo DL 163, sorvolando il Canada, “vicino” a Montreal:
.. per poter entrare negli Stati Uniti, o anche solo transitarci, devo:
“Rinunciare fin d’ora a contestare o ad appellarmi al divieto di ammissione emanato dagli agenti doganali o polizia di frontiera o di contestare eventuali decisioni di deportazione, salvo che per domanda di asilo politico.”
 
Ah beh… allora se un doganiere esaurito o impazzito decide, sulla base di qualsiasi cosa, che devo essere deportata, chiederò asilo politico.. così sì sarò a posto!
 
 
12/02/2007 h. 18:00 Eastern Coast Time
Atlanta, Hartsfield Jackson International Airport
 
Passata la dogana pure stavolta, senza incorrere in guardie di frontiera stressate… respiro trattenuto, left index finger, right index finger, sorriso disinvolto alla fotocamera e al doganiere Saha e via, col mio bel visto verde in mano…
‘sti gringos pulciari potrebbero pure mettercela una wi-fi gratuita all’aeroporto però… tze!
… mi sto gustando il tramonto di questa lunga giuornata… in Italia è mezzanotte, qui le sei del pomeriggio… e dopo 4906 miglia e 10 ore e mezza di volo, direi che sono stanchina.. e me ne aspettano altrettante! uff…
è pesante viaggiare di giorno, anche per me che riesco a dormire praticamente ovunque… ma 10 ore sono tante! Nell’aereo semivuoto, ognuno se ne stava per i fatti suoi occupando una fila di sedili, precludendo qualsiasi tipo di socializzazione… non sono mancate però le non poche e di pessimo gusto battute delpirla sdraiato dietro a me. Tipico boarotto della campagna veneta, probabilmente imprenditore e leghista, di mezza età, calvizie incipiente, panzone da birra e portafoglio pieno, sicuramente cacciatore vista l’ostentata arroganza… maleducato e ignorante, che parla in dialetto pure con gli estranei su un volo transoceanico… lui e il suo amico, stessa età ma capellone riccioluto, giubbotto di pelle con una tigre disegnata dietro, sono diretti a Miami… peccato che sul modulo da presentare per ottenere il visto non ci sia pure la casella con la motivazione del viaggio “Turismo sessuale” perchè ci scommetto che loro l’avrebbero barrata… ‘sti due già avevano gli occhi che luccicavano… bleah!
Stanchezza e mal di testa devastante ora…
Aerei che atterrano e decollano continuamente… carichi di gente che arriva da mille luogi differenti e diretta verso altri mille posti diversi..
“… come i posti in cui non si vivrà
come la gente che non incontreremo
tutta la gente che non ci amerà
quello che non facciamo e non faremo…”
 
meno male che c’è sto pupetto che vuole farmi giocare coi suoi trattori a tenermi su il morale!
I bambini… che creature terapeutiche!

13/02/2007 sul volo DL 101, sorvolando il Paraguay
Tanto vuoto era il volo precedente, tanto pieno zeppo è questo… ed io che speravo di avere un sedile libero accanto per dormire un po’ più comoda…
e invece sto al centro, tra una deliziosa nonnina un po’ troppo in carne e una mamma col suo bebè di 15 mesi con cui già ho avuto modo di interagire prima dell’imbarco (evviva i trattori!).
Silenzioso e riservato il primo volo, chicchierato e “socializzante” questo. Le mie vicine sono estremamente loquaci e hanno messo a dura prova il mio “switching translation”… penso in italiano ma devo tradurre e parlare saltando dall’inglese al castellano di continuo… aiuuutoooo…
Oramai conosco tutta la storia fino a tre generazioni fa delle mie vicine… la vecchina, piccoletta, grassottella, capelli grigi, carnagione scura ed espressione serena e sorridente ha appena fatto colazione utilizzando la sua bustina di the perchè “chissà che razza di miscela ci fanno bere questi!”… è un’americana di Los Angeles, venuta dall’India 40 anni pa, per studiare… ha attaccato bottone prima ancora che si chiudesse il portellone dell’aereo! Comunque è gagliarda… a più di sessant’anni se ne sta andando al Polo Sud con un’amica, seduta due file più avanti.
La mamma, invece, paziente e premurosa (ma non deve fare una molta fatica… il pupetto è un angelo!) è un’argentina che vive nell’Ohio sposata con un inglese di Manchester.. si sono conosciuti negli Stati Uniti, durante l’università… uhm… mi sembra di avere già sentito una storia simile! ;o) Sta tornando in argentina per un mese di vacanza in modo che i nonni possano godere un po’ del nipotino e lei di un po’ di estate… nell’Ohio ci sono -22°.. 8-I .. e così, il pupetto, a 15 mesi, ha fatto tanti viaggi in Argentina quanti me…
Tutti i miei timori di non riuscire a dormire, stanca com’ero, sono stati allontanati dalla docilità del bebè. Ci siamo divertiti un po’ a giocare ma dopo la cena s’è appennicato e così è rimasto, placido e tranquillo fino al mattino… esattamente come me!
… ennesima esperienza di babysitting ad alta quota… che strano magone mentre mi spupazzavo il frugoletto… e che bellissima immagine di meraviglioso equilibrio quando il pupo appoggiava la testolina sul petto della madre e se l’abbracciava… un canguro e il suo cucciolo… =)
30 minutes a destinacion…

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: